Comune di Dolceacqua
Home >> Il Comune Informa >> La Banda Cittadina di Dolceacqua nominata "Gruppo di Interesse Locale"

B_4c6b686ebdAttraverso un progetto del Ministero dei Beni e le Attività Culturali, secondo una direttiva del Presidente del Consiglio dei MInistri del 13 maggio 2004 nella quale veniva istituita la "Giornata Nazionale della Musica Popolare" e con decreto del MInistero del Marzo 2010 è stato costituito il Tavolo Nazionale per la Promozione della Musica Popolare ed Amatoriale il quale ha chiesto a tutti i Sindaci d'Italia che hanno nel loro Comune Bande, Cori o Gruppi Folcloristici, di convocare un Consiglio Comunale per aderire a questa iniziativa che consente di sottolineare come questi gruppi, siano un vero patrimonio del Paese, un patrimonio da custodire e da  valorizzare a vantaggio delle future generazioni. L'occasione sarà anche quella di celebrare l'anniversario del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia ed onorare le realtà amatoriali che offrono un vero e proprio servizio alle comunità. Attraverso il riconoscimento Comunale, si potrà arrivare ad ottenere un riconoscimeno Nazionale; infatti una copia della Delibera di Giuntà dovrà essere inviata entro il 31 Gennaio 2011 al Presidente del Tavolo Nazionale per la Promozione della Musica Popolare e Amatoriale, il Dr. Antonio Corsi.

I Comuni partecipanti potranno in seguito allestire per una settimana nel mese di febbraio uno spazio presso il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma, così da permettere a tutta Italia di ammirare le importanti ricchezze territoriali. Da qui si arriverà a creare un Calendario Nazionale delle manifestazioni che avvicinerà realtà locali ed istituzionali.

Il Comune di Dolceacqua ha voluto subito aderire all'iniziativa convocando un Consiglio Comunale Straordinario per Venerdì 14 Gennaio 2011  e ha deliberato a favore della Banda di Dolceacqua, che ha 148 anni di attività, quale Gruppo d'Interesse Comunale riconoscendo a tutti gli attuali componneti e sopratutto chi li ha preceduti negli anni, il merito per l'impegno profuso a favore della Comunità dolceacquina e a sottolineare l'ammirazione ed il ringraziamento da parte di tutti per le attività svolte.

 

L'intervento del SIndaco Fulvio Gazzola in occasione della seduta Strarodinaria del Consiglio:

 "Ci è sembrato doveroso e naturale aderire a questa proposta a favore della Banda Cittadina di Dolceacqua perché riteniamo rientri a pieno titolo nello spirito di questa iniziativa e meriti senza dubbio il titolo di "Gruppo di Interesse Comunale" , a quasi 150 anni dalla Sua Fondazione.

Come risulterebbe da una antica pergamena, la banda musicale nasce nel 1863 ad opera di folto gruppo di soci fondatori tra i quali Andrea Ventura, Eugenio Croesi, Antonio Rubino, Paolo Sismondini, Stefano Ventura, Gio Batta Morscio, Pietro Cane, Giulio Filippi, Antonio Dall'orto, Paolo Verrando, Ludovico Sismondini, Alessandro Giraldi, Antonio Ferrari, Bartolomeo Maccario, Domenico Giauna, Filippo Rubino e Giuseppe Morscio. Purtroppo di chi fosse il primo maestro non si ha notizia.

Il primo Maestro di cui si ha conoscenza è GIAUNA DOMENICO nei primi anni del 1900.

Trascorrono gli anni e a seguito del "ventennio" la banda cambia nome. Diverrà, si pensa in base ai dettami del duce, BANDA DOPOLAVORO DOLCEACQUA. In questi anni, risulterebbe essere stata diretta da SISMONDINI LUIGI.

Poi arrivano gli anni più facili da ricordare , ANTONIO GIRALDI detto U BARUSCU dirige la banda per un lungo periodo ed è ancora in carica quando si festeggerà il centenario di fondazione, nel 1963.

A seguire il Maestro più amato e a noi più vicino MAURO RENZO che grazie al suo entusiasmo riesce a fare il salto di qualità portando la banda a vincere numerosi concorsi ed a renderla famosa in molti paesi limitrofi finanche della vicina Francia

Alla morte di Renzo Mauro la direzione della banda viene affidata a GIULIANO RAIMONDO che oggi la guida con grande competenza e passione.

Oggi la Banda Musicale Cittadina Dolceacqua è composta da un organico di circa quaranta elementi, alcuni dei quali diplomati al conservatorio. Dalla data di fondazione svolge la sua attività partecipando alle cerimonie di carattere civile e religioso, non solo sul territorio di Dolceacqua ma anche in altri Comuni.

Con questa attività si ritrova a promuovere una meritoria attività culturale in favore della Gioventù, promuovendo così una sorta di attività di tutela e custodia del patrimonio socio-culturale locale e sono queste le forti motivazioni che la sospingono ad essere nominata "Gruppo di Interesse Comunale".

148 anni di Storia, probabilmente la più antica Associazione di Volontariato presente in Paese e ancora oggi portata avanti con lo stesso spirito e passione dei "padri Fondatori".

Spirito e passione al quale vorremmo accumunare tutte le Associazioni di volontariato presenti nel Comune e che vogliamo cogliere in questa occasione di citare e ringraziare, perché oggi più che mai, vista la difficile situazione economica del Paese, con ricadute disastrose sui Comuni e di conseguenza sui cittadini, svolgono una importante attività Sociale e di sostegno, difficilmente sostituibile.

A Dolceacqua abbiamo la fortuna e ci pregiamo di avere cinque Associazioni che svolgono non solo un grande servizio alla cittadinanza ma contribuiscono al buon nome del nostro Paese; oltre alla Banda Cittadina ricordiamo il Centro Ricreativo Culturale, la Protezione Civile R. Bernardinello, la Proloco e l'Unione Sportiva.

L'augurio e che queste Associazioni trovino sempre col tempo nuova linfa vitale, giovani che possano appassionarsi e portare avanti i ricordi, le tradizioni, le passioni ed i sogni dei nostri padri. La qualità della vita di un territorio la si evince anche da questo, dalla capacità di ricordare il passato da cui trarre esempio per un futuro migliore."