Comune di Dolceacqua
Home >> Il Comune Informa >> Firmata la Carta di Partnerariato con Nizza

 

Contea_di_Nizza_-_logo

Sabato 23 ottobre alle ore 15 presso il Palazzo Massena, si è svolta la Cerimonia della Firma della Carta di Partnerariato tra la Città di Nizza ed i 6 Comuni Italiani, Apricale, Dolceacqua, Isolabona, Perinaldo, Pigna e Rocchetta Nervina che fino al 1860 facevano parte della Conta di Nizza.

Alla Cerimonia hanno partecipato i Sindaci dei Comuni italiani ed il Consigliere delegato al Patrimonio Storico, Lingua e Cultura Nizzarda della Città di Nizza, che ha sostituito all'ultimo momento il Sindaco nonché il Ministro Francese Cristian Estrosì a causa di un impegno dovuto all'emergenza scioperi che stà coinvolgendo la Francia.

Il progetto che ha il nome di "Contea di Nizza, uno spazio storicamente transfrontaliero" (Le Comtè de Nice, un espace historique transfrontalier) è stato portato avanti dal Consigliere della Città di Nizza, Jean Marc GAUME delegato al Patrimonio Storico, Lingua e Cultura Nizzarda della Città di Nizza, che ha voluto portare avanti questa proposta cercando prima una collaborazione da parte dei Comuni Italiani e poi portandolo e facendolo approvare dalla giunta della Città Francese.

"Un evento molto importante – dichiarano i rappresentanti dei Comuni Italiani – soprattutto per il nostro territorio. Avremmo un immediato riscontro di questo accordo che ci permetterà di promuovere con un canale privilegiato, il nostro territorio, i nostri prodotti tipici ed i nostri eventi, in una città con oltre mezzo milione di abitanti con un bacino di oltre un milione, in cui risiedono per lunghi periodi dell'anno numerosi stranieri i quali raramente oggi attraversano il confine. Sono state previste delle attività specifiche che ci consentiranno di contattare promotori ed agenzie di viaggio per organizzare sul nostro territorio visite giornaliere o di 2-3 giorni. Successivamente questo accordo ci consentirà anche di sviluppare progetti culturali che potrebbero portare importanti risorse economiche da investire sul territorio. Ci piace inoltre sottolineare che questo accordo è stato raggiunto grazie al lavoro di gruppo tra questi Comuni e da come si sia compreso la necessità di dover lavorare in rete e non più per proprio conto pensando esclusivamente al proprio "campanile". Dobbiamo anche ringraziare il Consigliere Jean Marc Gaume, che è stato il vero promotore dell'iniziativa al quale riconosciamo il merito di questo progetto. Ora starà a noi renderlo il più proficuo possibile.

I 6 Comuni italiani in questi mesi, avevano già sottoscritto l'accordo di partenariato, creando anche un logo di rappresentanza con la realizzazione di uno stand comune.

Qui di seguito le foto della copia della "Carta di Partnerariato" sottoscritta e le foto di alcuni momenti della giornata.