Comune di Dolceacqua
Home >> Il Comune Informa >> Il Comune di Mirabello ringrazia i "dolceacquini"

1756 4707806464525 1335330649 nSabato 5 gennaio

E' stato un incontro molto toccante e denso di commozione quello avvenuto tra le delegazioni dei Comuni di Dolceacqua (IM) e Soave (Vr) con l'Amministrazione Comunale di Mirabello (Fe).

Un paese ancora fortemente segnato dai danni del terremoto di oltre 8 mesi fà, con zone rosse ancora attive, la grande chiesa del Paese completamente distrutta, punti di aggregazione non agibili (il cinema, l'oratorio, etc..), aziende e piccoli artigiani con laboratori ancora completamente distrutti, case private inagibili e decine di famiglie costrette ancora a vivere in alberghi o presso parenti.

 Nostante questo, gli amministratori ed i cittadini incontrati hanno mostrato una grande forza d'animo e la volontà di un ritorno a vivere una vita nella normalità.

 

La delegazione di Dolceacqua composta dal Sindaco Fulvio Gazzola, dal consigliere Giovanni Cammareri, dal Presidente della Proloco Roberto Ricetti, dal Presidente dell'Unione Sportiva Pasqualino Ricetti e dal Vice Luciano Pelosini, dal Presidente della Protezione Civile Paolo Cammareri e dal Vice Marcello Bortolomai (mancava per ragioni di salute il Presidente del Centro Ricreativo Culturale Renato Gamalero), accompagnati dalla delegazione del Comune di Soave con il Sindaco Lino Gambaretto, è stata ricevuta dal Sindaco Angela Paltronieri, dal Vice Sindaco e dal Presidente della Pro Loco ed alcuni cittadini, presso la sede temporanea del Comune (il palazzo comunale è inagibile). Durante la breve cerimonia sono stati consegnati i soldi raccolti da alcuni Paesi facenti parte dell'Associazione dei Paesi Bandiera Arancione per un importo complessivo di oltre 21.202  Euro (di cui 4.450 raccolti nel nostro comune); il Sindaco Paltronieri, commosso per il gesto ricevuto, ha voluto ringraziare i presenti e ha chiesto di portare i ringraziamenti a tutti i cittadini che hanno partecipato alle iniziative.Subito dopo le delegazioni sono state accompagnate presso la nuova scuola (materna ed elementare) in procinto di essere inaugurata a breve e successivamente è stato fatto un breve giro nella zona industriale (dove non è stato risparmiato nessun capannone) e poi all'interno della zona "rossa" che comprende la Chiesa Parrocchiale e le case limitrofe.

I danni sono veramente ingenti, al suolo si intravvede ancora la spaccatura nel terreno (una falda che lunga oltre 500 metri) ed i segni relativi al problema della liquefazione che è stato uno dei maggiori effetti dannosi post terremoto.

I danni che si vedono nella Chiesa parrocchiale fanno capire quanto sia stata potente la scossa che il 20 maggio ha travolto il Paese.

"E' stata una esperienza forte e toccante - commenta il Sindaco Fulvio Gazzola - che tutti noi ricorderemo per sempre. La forza che abbiamo riscontrato nel Sindaco, negli amministratori e nelle pesone che abbiamo incontrato ci ha commosso e reso felici di aver in qualche modo contribuito sia economicamente che moralmente nell'aiutare queste persone a cercare di recuperare una vita normale. Mi sono sentito orgoglioso di rappresentare tutti quei miei concittadini che hanno aderito a tutte le iniziative che sono state realizzate a favore del Comune di Mirabello e ringrazio le Associazioni di Volontariato che hanno voluto essere i principali attori di questa raccolta fondi. "

1991 4923407853745 1103866523 n742 4923407933747 1909241617 n3401 4707820464875 81695783 n13787 4923407613739 715509133 n16809 4707110967138 2029569356 n73356 4707812704681 1195131104 n248537 4707815584753 410223648 n293572 4703499556855 235903608 n538420 4707825104991 107349832 n543977 4707826785033 1130108637 n